La Teoria Del Tutto

Paese di produzione: Regno Unito
Anno: 2014
Durata: 123 minuti
Genere: Biografico Drammatico Sentimentale
Regia: James Marsh
Sceneggiatura: Anthony McCarten
Produttore: Tim Bevan, Eric Fellner, Lisa Bruce, Anthony McCarten
Casa di produzione: Working Title Films
Fotografia: Benoît Delhomme
Montaggio: Jinx Godfrey
Musiche: Jóhann Jóhannsson
Scenografia: John Paul Kelly

Sinossi

Università di Cambridge, 1963. Stephen è un promettente laureando in Fisica appassionato di
cosmologia, “la religione per atei intelligenti”. Jane studia Lettere con specializzazione in Francese
e Spagnolo. Si incontrano ad una festa scolastica ed è colpo di fulmine, nonché l’inizio di una storia
d’amore destinata a durare nel tempo, ma anche a cambiare col tempo. Del resto il tempo è
l’argomento preferito di Stephen, che di cognome fa Hawking, e lascerà il segno nella storia della
scienza. In particolare, l’uomo persegue l’obiettivo scientifico di spiegare il mondo, arrivando ad
elaborare la formula matematica che dia un senso complessivo a tutte le forze dell’universo: quella
“teoria del tutto” che dà il titolo al film. La teoria del tutto però non si concentra sull’aspetto
accademico o intellettuale della vita di Hawking ma privilegia l’aspetto personale e l’evoluzione
parallela di due forze dell’universo: l’amore per la moglie e i figli, e la malattia, quel disturbo
neurologico che porterà al graduale decadimento dei muscoli dello scienziato e lo confinerà su una
sedia a rotelle. La contrapposizione di vettori riguarda anche le convinzioni ideologiche di Stephen
e Jane: lui crede solo alle verità dimostrabili, lei nutre una profonda fede in Dio.

Trailer:


Per vedere gli allegati disponibili per questo film esegui il Login

< Indietro